Prosseda3

Come studiare – 2 Lasciare che le note suonino da sé (di Roberto Prosseda)

A proposito dello studio quotidiano del musicista, nel precedente articolo ho parlato dell’acquisizione del controllo completo di ciò che facciamo mentalmente e fisicamente durante l’esecuzione. Questa può essere la prima fase della preparazione di un’esecuzione. Una volta raggiunto un sufficiente automatismo in questo senso, anche nello studio possiamo iniziare a “lasciarci andare”, senza però abbandonare […]

icon_256x256

Entropia e accordatura

Un nuovo software per l’accordatura dei pianoforti è stato messo a punto da due ricercatori della Hochschule für Musik di Würzburg, Christoph Wick e Haye Hinrichsen. Si chiama “Entropy Piano Tuner” e si basa sul calcolo dell’entropia tra i rapporti di frequenza delle vibrazioni delle corde di ogni singola nota del pianoforte. Le corde del […]

pianoforte

Come studiare – 1 “Ogni dito al suo posto” (di Roberto Prosseda)

Nel suonare il pianoforte è molto importante essere sempre consapevoli di dove e come le nostre dita si muovono. Sembrerebbe un’ovvietà, ma non lo è: spesso capita, anche ai professionisti, che il lavoro dell’esecutore diventi quello di un “domatore di dita”, quasi a dover contrastare una loro tendenza a muoversi ed agire indipendentemente dalla nostra […]

image-20150113-28428-dz2orc

La musica classica è oggi suonata in modo “troppo classico”?

Clive Brown, professore di musicologia presso l’Università di Leeds, ha pubblicato un provocatorio articolo sull’interpretazione della musica classica oggi, notando come troppo spesso le esecuzioni manchino dell’aspetto improvvisativo ed estemporaneo, a causa di una tendenza a cristallizzare la lettura delle composizioni con un approccio troppo classico e legato ad una ricerca di “oggettività” attraverso il […]

ghironda01

La Ghironda

La ghironda è uno strumento musicale a corde molto particolare, con una storia di svariati secoli, eppure tuttora pressoché dimenticato. La sua peculiarità consiste nel fatto che le corde non vengono sfregate da un arco, ma da una ruota di legno, controllata da una manovella, che tange le corde ruotando all’interno dello strumento. Le melodie […]

Chopin-Frederic-07

Una recensione del recital di Chopin a Manchester

Il Guardian ha recentemente ripubblicato una recensione di un recital tenuti da Chopin alla Manchester Concert Hall il 28 agosto 1848, pochi mesi prima della morte. La critica, originariamente pubblicata sul Guardian del 30 agosto 1848, dapprima dà una descrizione della figura fisica di Chopin: “dall’apparenza molto delicato, con un’aria quasi sofferente di debolezza nella […]

Claude-Debussy-Quotes

Musica e spazio (di Roberto Prosseda)

“La musica è lo spazio tra le note”. Questa affermazione, attribuita a vari compositori, tra cui Claude Debussy, è una delle più suggestive e condivisibili definizioni di musica. Lo spazio è una categoria che non tutti associano istintivamente alla musica, eppure non potrebbe esistere un discorso musicale se ciascun suono non avesse un preciso posizionamento […]

IMG_2031-1024x768

Cremona Musica International Exhibitions ospiterà il 1° Concorso per giovani musicisti “Città di Cremona”: alla scoperta delle stelle di domani.

Chitarra, archi e fiati, pianoforte, ensemble: queste le categorie del Concorso, che vedrà partecipare giovani tra gli 11 e i 26 anni Una conferma dell’impegno di Cremona Musica per la diffusione della cultura musicale e la grande attenzione per la crescita dei giovani talenti Organizzato dall’Associazione Culturale Giovanni Paolo Maggini in collaborazione con CremonaFiere, nasce […]

4195745814_977d53b4d1

I colori del suono (di Roberto Prosseda)

Il fascino dell’ascolto musicale è anche dato dalle numerose suggestioni sinestetiche che i suoni portano con sé. Durante l’ascolto o la lettura musicale è frequente associare colori precisi a certe armonie, con singolari coincidenze percettive da parte di diversi ascoltatori. Tra i compositori che più si sono occupati della sinestesia tra colori e musica, spiccano […]

Schubert_octet_Autograph

Ascoltare il tempo (di Roberto Prosseda)

Il rapporto con il tempo è un elemento fondante di ogni interpretazione musicale. Il “tempo della musica, però, è ben diverso dal tempo che scandisce i ritmi quotidiani, in quanto si estende in un ambito chiuso, delimitato dalla durata della singola composizione: è un tempo al contempo interno ed esterno a noi stessi, ossia soggettivo […]