Torna a suonare il preziosissimo Ames Stradivari, rubato quasi quarant’anni fa

Dopo quasi quarant’anni di silenzio, torna a suonare il celebre Ames Stradivari, strumento-capolavoro costruito dal maestro cremonese nel 1734. Rubato nel 1980 al violinista Roman Totenberg e recuperato soltanto nel 2015, il preziosissimo violino è stato suonato ieri dalla raffinata interprete Mira Wang in un’audizione privata a New York: un vero e proprio ‘secondo battesimo’ per lo strumento cremonese che, dopo il ritrovamento, è stato meticolosamente restaurato. Benché non sia stata effettuata alcuna valutazione ufficiale, è comunque plausibile ipotizzare che l’Ames Stradivari valga svariati milioni di dollari.

Il violino è ‘tornato alla luce’ quando la moglie di Philip Johnson – il musicista che si suppone abbia sottratto lo Stradivari a Totenberg dopo un concerto a Boston – ha aperto una custodia abbandonata nella cantina di casa. Non è stato difficile stabilire che lo strumento depositato al suo interno fosse proprio il pregiatissimo Ames Stradivari. Che ora è pronto a tornare a deliziare gli ascoltatori di tutto il mondo.